Home


 
 
Menu principale
Home
Coppa Roma 2010
Coppa Roma 2009
Coppa Roma 2008
Coppa Roma 2007
Coppa Roma 2006
Pipa da Gara
Albi d'Oro
Notizie
Collegamenti web
Amministratore
Logo Ufficiale
Main Counter
Particular Counter
Gli Amici della Coppa Roma

 


 
 
 
 


 
 
 
 
Ultime notizie

Coppa Roma 2010 - 02
Scritto da Administrator   
mercoledý 29 settembre 2010

Visto che l'arrivo di Vilma era previsto inizialmente intorno all'ora di pranzo e che l'Hotel prescelto era vicino casa mia avevo deciso di agevolare la giornata con un pranzo casalingo e dunque mi sono prodigato nella preparazione di alcuni piatti a me cari che permettono di essere predisposti con largo anticipo e di essere poi serviti al volo, una passata di riscaldamento nel microonde aiuta ma non è indispensabile, tralasciando gli antipasti che non erano altro che formaggio spalmabile con sugo di barbabietole per dargli un colore rosato, un po' di fagioli al curry e del formaggio Bergader, spenderei due parole sul resto.

Il Primo Piatto era una Pasta al Forno alla Siciliana in Crosta, la crosta è una mia idea il resto è pura tradizione. La pasta al forno è il classico piatto domenicale che si prepara il sabato sera e poi si trasporta nella casa dove si farà la grande adunanza della Domenica, almeno così avveniva nella famiglia di mia madre quando ero bambino. In pratica si prepara la pasta al ragù usando un particolare formato, gli Anelletti che una volta si trovava solamente su produzione locale ma oggi si trovano anche nel catalogo di alcune paste di grande marca.


Una volta cotta la pasta ed aggiunto il ragù si aggiungono anche melanzane precedentemente grigliate o fritte (a seconda dei gusti), piselli, mozzarella ed alcune uova per tirare il tutto, a questo punto si dispone nella teglia e si inforna per 45 minuti circa, nel mio caso invece ho steso in una teglia tonda un cerchio di pasta brisé, ho disposto il tutto e poi sopra ho sistemato un altro cerchio di pasta brisé tagliato a misura, ho rifilato i bordi del primo ed arrotolato i contorni per chiudere, qualche buco con la forchetta per far sfogare l'aria e via in forno finché la crosta non diventa dorata, ho anche tenuto da parte i bordi ritagliati dal disco in eccesso che userò per il secondo.


Come secondo ho scelto di fare un piatto tipicamente francese, una quiche, però nella sua variante più complessa. La quiche è un piatto di recupero, in origine serviva a rimettere insieme avanzi di verdure con una crema di uova per farne una torta salata, in Lorena si usano aggiungere anche pezzetti di pancetta o lardo e diventa una Quiche Lorainne, in Alsazia si usava aggiungere anche della cipolla e diventata una Quiche Alsacienne, nella zona del Vosges si usava mettere anche del formaggio e così si aveva la Quiche Vosgienne ed è questa che io ho fatto.


  
 Pertanto dopo avere preparato un soffritto di cipolla e pancetta con aggiunto uno spicchio di aglio tritato, un paio di carote a rondelle ed una zucchina ho steso un ennesimo disco di pasta brisé ho realizzato un fondo di sottili fette di barbabietole e piazzato sopra tutto il composto appena descritto, ho aggiunto del pane a cubetti che avevo precedentemente fritto e dei cubetti di provola affumicata, poi ho affogato il tutto nella royale, che è una crema fatta di uova, panna e latte, alla quale io aggiungo del curry e della noce moscata, sul colmo ho piazzato i pezzi di rifilatura avanzati dalla precedente lavorazione e quindi anche questa in forno finché la pasta non diventa ben dorata.


 
A conclusione una torta di mele, carote e cannella tipica di New York, in effetti negli Stati Uniti in genere l'accoppiata mela/cannella è molto apprezzata, in questo caso ho usato due carote, una tagliata a striscioline sottili ed una tagliata a rondelle, due mele, una tagliata a fette tonde con l'affettatrice da salumi ed una fatta a cubetti, la cannella non va messa nell'impasto, ma sui cubetti di mela che poi andranno aggiunti quasi alla fine, il risultato è una torta alta e soffice, dall'aspetto cioccolatoso (ma senza cioccolato !) che va cotta a testa sotto in modo, una volta sfornata e girata, da avere in cima le fette di mela a decoro con una spolverata di zucchero a velo.


 A conclusione caffé, liquori e grappe.

...

...

...

...

 

 
Coppa Roma 2010 - 01
Scritto da Administrator   
lunedý 27 settembre 2010

Come ogni anno la Coppa Roma comincia con una corsa fino a Fiumicino a prelevare Vilma e l'Armellini Pipa Club, i Toscani sono già in viaggio, il tempo 'era, ma tra un ritardo e un puntiglio della Easyjet Vilma esce dall'Aeroporto alle 14.30 invece che alle 13.00, ma tanto non abbiamo fretta anche se gli orari spagnoli stanno diventando quasi Andalusi.

...
...
...
...
 
Trofeo Conte di Cavour - Vincitore
Scritto da Administrator   
martedý 21 settembre 2010
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 4 di 89
 
 
 
 
I piu' letti
Record Attuali Coppa Roma
Record Maschile
Gianfranco Ruscalla
Cerea PC - Torino
03.20.50 - 2009
Record Femminili

Luciana Pincin
Calumet PC - Cornuda
02.06.00 - 2010

 Record Club

 Fenice PC - Venezia
08.30.49 - 2009
World Record for Team

Collezione Locandine

 

 

 


 
 
Annuncio Pubblicitario
Design by www.mambosolutions.com
© 2019 Coppa Roma
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.